www.marafoppoli.net -
 
 
 
 
 
Perchè iniziare una terapia?
 
 
 
 
Non sempre prendere questa decisione è facile e soprattutto decidere il tipo di psicoterapia possono essere dei processi non  immediati. 
 
In realtà chi comincià una terapia non è matto ma forse ha deciso che ha voglia di stare meglio, che è stufo di soffrire o di ripetere gli stessi errori, con gli stessi risultati.
 
Esiste una differenza tra psicologo, psicoterapeuta e psichiatra.
 
Senza voler entrare nei particolari possiamo dire che lo psicoterapeuta ha una specializzazione di quattro anni, oltre la laurea in psicologia di 5 anni, dev'essere iscritto all'albo degli psicologi di una regione nella sezione degli psicoterapeuti. E' abilitato a far sedute terapeutiche utilizzando I diversi orientamenti.
 
Lo psichiatra, ha una laurea in medicina, una specializzazione in psichiatria e un percorso di specializzazione in psicoterapia. Come medico, è autorizzato a somministrare medicamenti.
 
Lo psicologo, ha una laurea di 3 o 5 anni, è iscritto all'Albo degli spicologi, nella sezione psicologi. Può somministrare test. Se ha esperienza clinica può effettuare sedute cliniche.
 
La domanda che sorge è perchè rivolgersi ad un professionista?
 
 Il punto è che sembra più facile utilizzare I farmaci per non avere più, ad esempio, attacchi di panico, ansia, non riuscire a dormire, ecc.
 
Probabilmente il farmaco può arrestare il disturbo ma senza un' adeguata terapia non lo può sopprimere. Così dopo un po', comincia a non fare più effetto il farmaco e il sintomo ricompare nello stesso modo o in altre forme.
 
Probabilmente se in questo momento, ci sono dei disagi di questo tipo, degli "inciampi" è possibile che siano dei segnali che qualcosa nella tua vita non sta funzionando del tutto. Possono perciò diventare delle opportunità per trasformare invece che compensare con altro I propri disagi.
 
In genere il primo colloquio è conoscitivo e serve sia allo psicoterapeuta che al cliente per decidere rispettivamente, se prendere in carico il caso, o continuare la terapia.
 
Non vi sono delle previsioni esatte di quanto tempo possano durare, dipenderà dall'andamento della terapia che mediamente può andare dagli 8 mesi ai due anni e mezzo.
 
 
L'iniziare una terapia può permettere alla persona di darsi l'opportunità per guardare alla propria vita con onestà e dignità autenticità regalandosi così la possibilità di sentire che cosa prova, che cosa vuol tenere o trasformare di sè e della relazione che ha con gli altri.
 
In questa ricerca verso il proprio benessere, non è solo ma ha accanto uno psicoterapeuta che lo aiuta a trovare la propria strada e lo sostiene nei momenti difficili.